Home
  Chi siamo? vedilo su FACEBOOK
  Origini e Storia del Chihuahua
  Carattere del Chihuahua
  Scegliere il tuo cucciolo
  Educazione
  Alimentazione
  Salute
  Igiene
  Chihui in viaggio
  Contatti
  Siete favorevoli ai giochi per cellulari per accudire un cucciolo?
  Forum
  Elenco links
  CHAT
  News
Educazione


Non essendo un adestratice di cani per l'educazione di base ho seguito i consigli di un bellissimo sito:
http://www.dallapartedelcane.it
Un consiglio che ho seguito alla lettera è il seguente:
"Durante la coabitazione con il tuo cane, hai l'opportunità di osservare che, molti dei suoi naturali comportamenti, tornerebbero molto utili per una buona convivenza, se fosse possibile controllarli a comando. Beh, l'esperienza degli educatori insegna che, non solo è possibile ma consigliabile. Come saprai, il cane per eseguire un comando ha bisogno di uno stimolo, sia esso verbale o gestuale, al quale risponde come
riflesso condizionato. Partendo da questo semplice principio, devi unicamente osservarlo e, ad ogni atteggiamento positivo, dovrai generare immediatamente un suono e/o un gesto in modo tale che vengano associati all'azione in corso. I suoni ed i gesti generati con costanza, nel tempo si trasformeranno in stimoli e, al loro riproporsi, il cane metterà in atto il comportamento corrispondete come riflesso condizionato. Questo metodo di educazione però, pur ottenendo ottimi risultati nel tempo, risulta molto lento e farraginoso, richiedendo un impegno ed una attenzione costanti da parte dell'educatore che, alla lunga si potrebbe scoraggiare. Se il sistema non è consigliabile per raggiungere rapidamente dei risultati, è però l'ideale fissativo dei comandi già conosciuti ed inoltre, se usato con attenzione ed opportunità, risulta ottimo per ottenere riflessi comportamentali non facilmente riproducibili. Se durante l'educazione mirata è importante premiarlo, allo scopo di fornirgli una buona ragione o un rinforzo positivo, in questo caso non è necessario in quanto, la buona ragione o il rinforzo, l'ha già avuti da uno stimolo naturale non controllato.
Ricordati che l'autoeducazione non è un'alternativa all'educazione guidata, ma può essere un ottimo e quanto mai utile complemento.


Alcuni esempi di comportamenti e di possibili comandi
http://www.giraprendi.com/public/images/1398.jpg

  • quando si siede di sua iniziativa, "seduto"
  • quando si sdraia di sua iniziativa, "terra"
  • quando abbaia, "abbaia"
  • quando smette di abbaiare, "zitto"
  • quando fa le feste a qualcuno, "amico"
  • quando si avvicina all'ora dei pasti, "provoca un rumore con la ciotola"
  • quando lo porti fuori, "provoca un rumore con le chiavi"
  • quando si muove nella direzione giusta, "andiamo"
  • quando si ferma da solo, "fermo"
  • ..................... e così via
 

 

Si potrebbe continuare all'infinito e, se vuoi rafforzare l'autoeducazione, puoi sempre far seguire al comando una opportuna gratificazione. Attenzione però, nel momento in cui ti rendi conto che il cane avvia un comportamento allo scopo di avere una gratificazione, devi immediatamente intervenire in proposito, rifiutando i premi quanto basta per evitare di farsi educare da lui, invertendo i ruoli."

Oppure:


.
BUONA RAGIONE

Il cane per poter eseguire un comando, deve avere una buona ragione per farlo.

SEDUTO
il cane deve imparare ad ubbidire al padrone e, questo semplice comando, lo educa ad eseguire un'azione a comando allo scopo di ottenere un premio

IL NO
il cane non è in grado di discriminare, questo comando lo educa a capire ciò che è concesso e ciò che è proibito

BASTA
Il cane non ha il senso della misura, questo comando lo educa ad accettare il rifiuto di una concessione

GIOCO 
utile alla socializzazione
GUINZAGLIO
il cane segue naturalmente il padrone ma non percepisce i pericoli della società umana, l'utilizzo costante del guinzaglio, lo mette in sicurezza e lo preserva da incidenti

CONDOTTA
un cane  che cammina correttamente a fianco del padrone, rende le passeggiate più piacevoli e frequenti

 
SEDUTO - FERMO
durante le uscite può essere necessario fermarsi, questo comando educa il cane ad accettare la sosta senza innervosirsi

VIENI - TORNA
con il, cane libero e senza il controllo del guinzaglio, può essere necessario richiamarlo al fine di metterlo in sicurezza nel più breve tempo possibile.

 
MUSERUOLA
L'adozione di questo mezzo, oltre a permetterci la frequentazione di ambienti pubblici, ci da modo di mettere il cane in sicurezza in particolari condizioni

 
E COSI' VIA
non meno importanti dei precedenti, tutti i comandi della sezione educazione, possono rendere piacevole la convivenza con il cane

 


 
Ora  
   
Pubblicitá  
   
Leishmaniosi  
  La leihsmaniosi una malattia grave che colpisce sia l’uomo che il cane, essa è causata da un piccolo parassita il flebotomo, simile a una zanzara ma leggermente più piccolo lungo circa 3 mm di provenienza dai paesi dell’area tropicale ma oramai diffusosi anche in tutti i paesi del bacino mediterraneo. Essa si trasmette attraverso la puntura di un flebotomo infetto che a sua volta ha già succhiato il sangue di un soggetto uomo o cane, già infetto.
Una volta contagiati, si rimane portatori a vita, in quanto le terapie attuali sono in grado di ridurre i sintomi ma non di portare alla completa guarigione.
Ecco perché può essere definita la peste dei cane, perché pur non essendo contagiosa è come se lo fosse poiché la trasmissione avviene attraverso la puntura di una zanzara: praticamente invisibile, incontrollabile, ingestibile.

SI INVITA ALLA VISIONE DEL SITO

http://www.leishmania.it/
 
Filaria  
  La filaria è un grosso verme che causa una malattia detta filariosi cardio-polmonare. Viene trasmessa da un cane malato a un cane sano tramite una puntura di una zanzara.

La filaria è un grosso verme nematode che causa una malattia detta filariosi cardio-polmonare.
Questo parassita, chiamato Dirofilaria Immitis, ha la particolarità di essere trasmesso da un cane malato ad un cane sano semplicemente tramite la puntura di una zanzara. La sua forma adulta si localizza, per la maggior parte dei casi, nell'atrio e nel ventricolo destro del cuore, nelle arterie polmonari e nelle sue diramazioni.

Generalmente, in corso di infestazione, gli adulti presenti sono molto numerosi, fino a diverse decine.
La forma larvale (microfilaria), invece, è microscopica ed è presente in tutto il torrente circolatorio: la femmina, infatti, dopo la fecondazione, ne rilascia un numero molto elevato (nei casi più gravi fino a 10000 per ogni ml di sangue) direttamente nel circolo sanguigno.
Le microfilarie possono restare in circolo per molto tempo (anche fino a due anni).

SI INVITA ALLA VISIONE DEL SITO

http://www.filaria.it
 
Oggi ci sono stati già 1 visitatori (8 hits) qui! Grazie!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=